Emergenza Covid-19: WebSolidale #concuorelargo

Istituto Palazzolo BergamoIn questo difficile momento per la Diocesi di Bergamo, anche noi di WebSolidale Onlus abbiamo voluto dare un contributo concreto a sostegno dell’emergenza covid-19, donando € 50.000,00 (tutta la nostra disponibilità finanziaria) all'Istituto delle Suore Poverelle – Istituto Palazzolo, per aiutare le diverse strutture di Bergamo e provincia (casa di cura, RSA e RSD).

Nel nostro piccolo, abbiamo voluto dare tutto, così come hanno dato tutto, in molti casi anche la vita, medici, infermieri, operatori sanitari, volontari, sacerdoti e suore.

Ringraziamo il dott. Edoardo Manzoni, direttore generale, e tutto l'Istituto per l'impegno, la professionalità e la competenza nell'affrontare questa emergenza, con il cuore sempre rivolto alle persone più deboli.

Un grazie speciale al nostro Vescovo Francesco.

#concuorelargo

Progetto #concuorelargo dell'Istituto Palazzolo

RSA Torre BoldoneMai come in questi giorni, drammaticamente dolorosi e di piena emergenza, ci risuonano nella mente le parole del beato Luigi Maria Palazzolo, che già più di 150 anni fa ci ricordava: "…dove altri non può giungere, cerco di fare qualcosa io così come posso". Il Fondatore dell’Istituto già allora richiamava l’urgente necessità di rispondere ai bisogni del territorio, raggiungendo le periferie, in atteggiamento di ricerca e accoglienza delle persone più bisognose.

A partire dal messaggio di Don Luigi, suore e operatori della Casa di Cura Palazzolo, delle RSA di Torre Boldone e di Bergamo, della RSD di Grumello del Monte stanno dedicando tutte le energie nel gestire l'emergenza coronavirus Covid-19. Per garantire qualità nelle cure e atteggiamento di prossimità, stanno tutti mettendo massimo impegno, professionalità, competenze e un pizzico di cuore largo perché le persone accolte non si sentano sole.

Assistenza Covid-19L'Istituto Palazzolo ha già vissuto altre epidemie, come quella di Ebola in Congo nel 1995, dove persero la vita sei suore: fedeli al mandato del loro Fondatore, anche in questa situazione non possono tirarsi indietro!!!

Nelle diverse strutture, sono stati attivati posti letto per far fronte al trasferimento dei malati in cura intensiva dagli ospedali di riferimento; per raggiungere tale obiettivo tante sono le esigenze, a partire dai dispositivi di sicurezza.