Fondazione "Asociación Casa de los Niños"

Casa Ninos

La Fondazione “Asociación Casa de los Niños” nasce ufficialmente a Cochabamba, Bolivia, il 3 giugno del 2008.

Le attività principali svolte prevedono un contatto costante con persone che vivono con H.I.V., famiglie che hanno vissuto in strada, o in carcere, bambini abbandonati, denutriti e con malattie gravi (tubercolosi, sindrome di Down, ritardo mentale, ecc...). Queste relazioni umane hanno portato alla costruzione di un vero e proprio villaggio, “Arco Iris”, costituito da 85 famiglie, per un totale di 520 persone. 

All’interno del villaggio è stata realizzata la struttura educativa pubblica “Arco Iris de Paz” (“Arcobaleno della Pace”) che, dall’anno scolastico 2009, accompagna la crescita e la formazione culturale di 146 studenti del villaggio.

Date le scarse condizioni nutrizionali, risulta di vitale importanza la presenza di una mensa che assicura quotidianamente una colazione a tutti i 200 bambini della fondazione.  

Riferimenti geografici e sociali

Mappa della Bolivia

Cochabamba è un comune della Bolivia capoluogo della provincia di Cercado e del dipartimento di Cochabamba con 1.732.000 abitanti (2013). La città si trova a 2.560 m s.l.m., gode di un clima temperato, a metà tra il rigido clima dell'altopiano ed il caldo tropicale della regione di Santa Cruz.

La "Casa de los Niños” è localizzata nella periferia ovest della città di Cochabamba, nel quartiere “Hallein” di Condebamba. La struttura, immersa nel verde della natura, prevede una sede centrale dove sono accolti i bambini e i giovani con i casi più gravi a livello di salute e di situazione sociale.

La zona, in epoca recente, è caratterizzata da costruzioni di nuove case private che hanno prodotto un aumento della popolazione locale e una leggera miglioria dei servizi offerti e della viabilità.

La fondazione dal primo momento ha voluto concentrare la propria attività in una delle aree più povere di Cochabamba, dove la popolazione è costituita per il 50% da bambini e adolescenti che nella maggior parte dei casi sono abbandonati dai loro stessi genitori.

LA Scuola "Arco Iris de Paz"

Arco Iris

La scuola “Arco Iris de Paz” rappresenta una speranza positiva per la maggioranza delle famiglie che vivono nel villaggio e nei quartieri vicini. Con il tentativo di poter proporre un’offerta formativa più  vicina all’idea di “Scuola Libera” molto frequente in Sudamerica, la struttura ha raggiunto un buon livello organizzativo e pedagogico.

Per migliorare le condizioni sociali e di salute, la scuola offre ben quattro aule gestite da professionisti boliviani: un’aula di fisioterapia, un’aula di sostegno pedagogico, una sala di stimolazione sensoriale integrale e un’aula di “vita quotidiana” per insegnare a chi ha tante difficoltà azioni semplici come rifare un letto, pulire, cucinare o stirare. 

L’istituto scolastico è costituito da tutti i livelli previsti dal Ministero d’Educazione boliviano: si inizia con i bimbi dell’asilo nido di un anno, per arrivare sino alle scuole superiori. 

L’obiettivo principale è la formazione completa dell’alunno attraverso la partecipazione attiva con la comunità locale, generando spazi in cui è possibile incontrare soluzioni ai vari problemi reali, siano essi generati nella comunità “Arco Iris” o in villaggi amici dell’altipiano o della foresta amazzonica. Da tali esperienze, si possono estrarre i contenuti necessari per assicurare una corretta formazione educativa e un inserimento futuro nella società boliviana.

Il Progetto "Qamkunapaq"

Progetto Qamkunapaq

In Quichua, la lingua autoctona della Bolivia, il termine Qamkunapaq significa “per tutti voi”.

Ed é proprio per tutti che é nata l’idea di costruire un  piccolo centro giovanile dove gli studenti della scuola “Arco Iris de Paz” e del villaggio “Arco Iris” possano ricevere un sostegno scolastico pomeridiano, in un ambiente familiare, con merenda e uno spazio per socializzare. 

Il progetto sta vivendo una prima fase di sviluppo iniziato il 21 agosto del 2019 nel giardino antistante la mia casa del villaggio, la quale é anche supportata da una copertura WiFi che permette l’utilizzo di pce tablet per rafforzare i contenuti didattici e accompagnare i bambini e gli adolescenti alla scoperta della tecnologia e dell’uso corretto delle reti sociali. 

Tra le studentesse anche giovani madri, alle quali viene assicurato uno spazio ludico per i piccoli figli in modo da permettere loro di poter studiare mentre i loro bambini giocano.

Gli obiettivi principali del progetto:

  • sostegno scolastico in sintonia con le indicazioni ministeriali;
  • creazione di un ambiente in cui stimolare un equilibrio psicologico, formativo ed emozionale;
  • favorire la scoperta e l'utilizzo delle nuove tecnologie;
  • offrire una merenda completa per sostenere buoni livelli nustrizionali;
  • realizzare momenti ludici e creativi per rafforzare le dinamiche di gruppo;
  • contrastare la dispersone e il senso di abbandono dei giovani del villaggio "Arco Iris";
  • realizzare un “Cineforum per giovani” con l’obiettivo di trattare argomenti relativi alla loro delicata fase di crescita attraverso dibattiti e riflessioni di gruppo;
  • organizzare uscite nella città di Cochabamba per allargare le prospettive di vita.